1 ago 2021

Short stories di fantascienza

F. Brown 1906-1972

La Sci-Fi o per dirla all'italiana, la  fantascienza, è un genere del '900 che mescola ipotesi più o meno plausibile degli esiti dell'evoluzione tecnologico-scientifica con elementi di fantasia. Quindi non solo astronavi, ma più in generale possibili futuri, talvolta presenti distopici. Tra i grandi del genere segnalo l'americano Fredric Brown e due gustosissime raccolte di racconti brevi o brevissimi, "Cosmolinea B-1" e "Cosmolinea B-2", pubblicate in Italia nei primi anni '80 ma scritte rispettivamente negli anni 1940-50 e 1950-70. 
Fredric Brown è noto al pubblico italiano per il celebre racconto "La sentinella" (contenuto in Cosmolinea B-1), una classica lettura scolastica che utilizza l'espediente dell'inversione per spiazzare il lettore e mostrare il Bias culturale che ci prescrive immancabilmente come "i buoni". Per chi non conoscesse il racconto, suggerisco di rimediare prontamente, si trova facilmente sul web in versione integrale. A proposito, il racconto "La sentinella" scritto da Brown nel 1954  ha un precedente illustre in un racconto breve, "L'estraneo" di Howard Phillips Lovecraft scritto nel 1921, nel quale è proposta la stessa torsione prospettica, sia pur all'interno di un'ambientazione tipicamente gotica.

I racconti di questi due volumi sono vari, spesso comici, quasi sempre brevissimi, facile quindi l'associazione mentale con Jack Ritchie (campione di miniature noir), c'è n'è per tutti i gusti.  Difficile fare una classifica, tra i miei preferiti sicuramente il racconto "Margherite" del 1954, leggendolo scoprirete che "Al contrario di quanto si ritiene comunemente, le margherite sono molto pettegole.".

Consigliatissimi!

[ Cosmolinea B-1; Cosmolinea B-2 / Fredric Brown  / Mondadori ]


Nessun commento:

Posta un commento