16 nov 2011

Rasputin - Un taumaturgo alla corte degli Zar

Rasputin (1869-1916)
Spulciavo una bancarella ed ecco che tra polvere e improbabili testi scolastici d'antan, spunta un volto ipnotico: è il ritratto di Rasputin che capeggia sulla copertina di un vecchio volume (una prima edizione svizzera del 1970) dalla rilegatura rossa e parzialmente in carta bianca, come se portasse le ghette. Sembrava chiamarmi e dopo breve contrattazione è passato nelle mie mani.
Si tratta di una biografia del celebre ed oscuro Rasputin, il taumaturgo alla corte degli Zar. Una lettura affascinante, una vita da romanzo a tinte fosche, guaritore e visionario la sua vita non fu meno rocambolesca e improbabile della sua morte. In più questa edizione ha il fascino della carta vecchia di 40 anni e della stampa bicromatica in rosso e nero di una volta che ben si sposa con le atmosfere rievocate nel testo (la corte degli zar, le lotte di potere, il misticismo), ma credo che possiate trovarne facilmente una riedizione moderna, la storia è affascinante.

[ Rasputin / Gilbert Maire / Edizioni di Cremille ]

Nessun commento:

Posta un commento