17 nov 2011

Miccia corta - Una storia di Prima linea

Sergio Segio (Sirio)
Il libro è la storia di una evasione organizzata dai militanti di Prima Linea a favore dei propri compagni in carcere. L'autore è Sergio Segio fondatore di Prima Linea (nome di battaglia "comandante Sirio"), un ricordo di prima mano del clima del tempo, delle illusioni di una generazione e delle infauste conseguenze di scelte troppo radicali di alcuni che trasformarono i propri sogni in incubi (per sé e per gli altri) seminando morte e collezionando decenni di galera. Un pezzetto di storia della lotta armata in Italia di un tempo che fu e per fortuna non è più, ma su cui vale la pena di porsi qualche domanda anche a distanza di anni.
Nel libro si rievoca la vicenda di un giorno soltanto, quello appunto della clamorosa evasione del 3 gennaio 1982 dal carcere di  Rovigo, ma l'affresco è più ampio: un ricordo di un successo di un uomo oggi sconfitto e disilluso che si considerava un combattente e che ha pagato con una lunga  prigionia le proprie azioni e le proprie tragiche decisioni, un uomo che ha sulla coscienza più di un morto a causa di quella intransigenza ideologica che lui stesso, oggi, non esita a riconoscere come "una forma di barbarie".
Da questo libro pubblicato solo al termine del periodo di detenzione dell'autore, è stato tratto il film "Prima Linea" diretto da Renato Maria e interpretato tra gli altri da Riccardo Scamarcio e Giovanna Mezzogiorno. Nelle appendici e nelle introduzioni si dà conto delle traversie che hanno accompagnato la realizzazione della pellicola, il che testimonia come le ferite aperte dalla lotta armata siano lungi dall'essere rimarginate. Rispetto al libro il film scava meno nelle pretese motivazioni di allora (sebbene oggi disconosciute) e cede troppo il passo ad una visione unidimensionale del terrorista che forse non aiuta a capire fino in fondo. Forse calarsi nelle motivazioni (per quanto non condivisibili) potrebbe essere un modo migliore non per dare alibi ma per evitare che simili fenomeni possano ripetersi.


[ Miccia corta / Sergio Segio / Derive Approdi ]




Nessun commento:

Posta un commento