21 ago 2008

Neuromante e il cyberpunk di William Gibson


Ho letto “Neuromante (tit. originale Neuromancer)” alcuni anni fa durante il volo che mi portava a San Francisco, avevo accostato il libro con qualche pregiudizio negativo di cui mi sono in massima parte ricreduto: la lettura delle oltre 250 pagine è stata rapida, coinvolgente e sorprendente.
Se si considera che la prima pubblicazione risale al 1984 si comprende meglio quanto fossero visionarie e anticipatrici molte delle idee fantascientifiche di allora, e che oggi invece, procurano un senso di deja vu, in parte per il contesto reale contemporaneo (Internet, protesi bioniche, fusione di multinazionali, etc.) in parte per il mercato entertainment che ha sfruttato ripetutamente alcuni spunti narrativi (limitandosi al cinema si pensi a “Matrix” e “Strange Days”).

La storia narra di un hacker che ingaggia una lotta senza esclusione di colpi nel cyberspazio. Sullo sfondo i traffici loschi di mafie multinazionali, la presenza di entità virtuali senzienti, di esseri umani provvisti di protesi che ne amplificano e modificano le capacità, droghe sconosciute, etc. Tema portante l’esistenza della matrice, la rete per eccellenza dove reale e virtuale possono confondersi.
Una lettura sapida, tanto più gustosa se si mastica un po’ d’informatica (i riferimenti ai firewall, a Turing, etc.)

Consiglio vivamente la raccolta intitolata “La notte che bruciammo Chrome" che contiene il bel racconto omonimo (tit. originale Burning Chrome) insieme ad altri in cui si anticipano tutti i principali temi sviluppati in Neuromante, da segnalare tra questi “Frammenti di una rosa olografica" risalente addirittura al 1977 e “Johnny Mnemonico (1981)”.

Più recentemente ho letto "L'accademia dei Sogni (2003 - tit. originale Pattern recongnition), a parte l'idea di una Trend setter logofobica, ho trovato il libro deludente e noioso.

Curiosità
William Gibson nato 1948 a Conway negli Usa, è naturalizzato Canadese, essendosi trasferito nel 1957 per sfuggire al servizio militare in Vietnam. Attualmente vive e lavora a Vancouver.

[ La notte che bruciammo Chrome / William Gibson / Mondadori ]
[ Neuromante / William Gibson / Mondadori ]
[ L'accademia dei sogni / William Gibson / Mondadori ]

Nessun commento:

Posta un commento